Comunicati Stampa

AVVISO

Si comunica che l'ufficio tecnico Lavori Pubblici e Ambiente riceverà il MARTEDI' dalle ore 9:00 alle ore 13:00

AVVISO

Si comunica che l'ufficio tecnico Edilizia Privata Urbanistica e Demanio non riceverà più il mercoledi dalle ore 9:00 alle ore 13:00, ma il GIOVEDI' dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Per parlare con il responsabile Arch. Rita Bernardini è preferibile chiedere un appuntamento.

A MARINA DI CAMPO PIAZZA GREMITA PER LA PRESENTAZIONE DEL DOCUMENTARIO SULL’ISOLA PIATTA. MATTEOLI “A PIANOSA UN TURISMO PER TUTTI”

Pianosa al centro del dibattito sabato sera a Marina di Campo. L’isola piatta, protagonista di alterne vicende e di una storia intricata, torna a far parlare di sé e diventa protagonista soprattutto di un documentario a tutto tondo che ne mostra le infinite bellezze, ma anche tutta la sua decadenza iniziata con lo smantellamento del carcere di massima sicurezza. Il filmato, girato dallo studio Boga di Milano ed in particolare da Ennio Boga e Paolo Fioratti mostra tutto questo. Trenta ore di girato, 30 mesi di lavoro per 30 minuti di immagini in alta definizione che esaltano i suoni della natura incontaminata dell’isola e mettono in evidenza l’architettura ottocentesca dei suoi edifici, ormai simili a monumenti sepolclari, dove la vita appare ormai inesistente. Alla presentazione del progetto Planasia, un’isola da scoprire, insieme alle autorità civili e militari dell’isola e al padrone di casa il sindaco Vanno Segnini, una piazza gremita attirata anche dalla presenza illustre del Ministro per le infrastrutture e trasporti Altero Matteoli. La visita del Ministro, come lui stesso ha precisato nel suo appassionato intervento, nasce dal forte legame personale con Pianosa ed il territorio del comune di Campo Nell’Elba. Matteoli ha raccontato alla piazza le sue origini “Sono nato a Cecina, in questo provincia. – Ha sottolineato - L’Elba l’ho sempre frequentata, anche da ragazzo. Politicamente ho compiuto i miei primi passi proprio qui”. Il Ministro ha raccontato il proprio vissuto, come ha conosciuto Pianosa e come se ne sia innamorato. “Spesso ho avuto occasione di visitare anche per motivi istituzionali l’isola di Pianosa – e il suo mare, le sue calette, il sua antico porticciolo – lo stato in cui versa oggi non è più tollerabile”. E poi l’invito ad un confronto serio a tutte le istituzioni coinvolte. Bisogna capire quello che vogliamo, puntate su un progetto e portarlo avanti in tempi brevi. Su questo do il mio pieno sostegno e impegno personale”. Poi il monito “Un carcere a Pianosa è improponibile, le carceri sulle isole costituiscono una spesa enorme non più sostenibile. Pianosa deve essere convertita al turismo, ma dovrà essere fruibile da tutti e non un’opportunità per pochi. Impegnarsi in questo senso”.