Sei qui: Home

Allerta Gialla per temporali

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Campo nell'Elba   
Martedì 01 Settembre 2015
BOLLETTINO DI VALUTAZIONE DELLE CRITICITÀ
Emissione di Martedì, 01 Settembre 2015, ore 11.44


FENOMENI PREVISTI

Oggi, Martedì, pressione in graduale diminuzione per l'approfondimento di un modesto minimo sul Golfo Ligure con condizioni atmosferiche moderatamente instabili e probabilità di eventi temporaleschi molto bassa.
Domani, Mercoledì, instabilità in aumento già a partire dal mattino con temporali sparsi anche di forte intensità.

TEMPORALI: Oggi, Martedì, nulla da segnalare.
Domani, Mercoledì, già a partire dal mattino, possibilità di forti temporali a carattere sparso, generalmente non persistenti. I fenomeni, di difficile localizzazione, risulteranno inizialmente più probabili in prossimità della costa settentrionale, successivamente anche altrove. I fenomeni potranno essere accompagnati da un elevato numero di fulminazioni, forti colpi di vento e grandinate.

DESCRIZIONE DELLE CRITICITÀ PREVISTE:
Sulla base delle previsioni meteorologiche odierne e delle valutazioni dei possibili effetti al suolo effettuate, si prefigurano i seguenti scenari di criticità:

ZONE DI ALLERTARISCHIOTEMPICRITICITÀ
A1 - A2 - A3 - A4 - A5 - A6 - B - C - E1 - E2 - E3 - F1 - F2 - I - L - M - O1 - O2 - O3 - R1 - R2 - S1 - S2 - S3 - T - V TEMPORALI dalle ore 08.00 Mercoledì, 02 Settembre 2015
alle ore 20.00 Mercoledì, 02 Settembre 2015
GIALLO



TEMPORALI

Criticità Giallo: Scenario caratterizzato da elevata incertezza previsionale in cui sono possibili fenomeni localmente intensi, occasionalmente pericolosi per l’incolumità delle persone in particolar modo durante lo svolgimento di attività particolari, con danni sui beni a carattere localizzato. 
A causa della forti ed improvvise precipitazioni possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti; possibili improvvisi innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); possibile scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idrauliche e di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute di massi.
A causa delle violente raffiche di vento o delle eventuali trombe d’aria possibilità di danni agli edifici e alle strutture provvisorie con trasporto di materiale, rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi (in particolare telefonia, elettricità).
A causa delle grandinate danni alle colture agricole, alle coperture di edifici e agli automezzi.
A causa delle fulminazioni possibile innesco di incendi e lesioni da fulminazione.



 

Ordinanza sindacale utilizzo acqua potabile

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Campo nell'Elba   
Venerdì 17 Luglio 2015

IL SINDACO

Dato atto che la Regione Toscana ha avviato una campagna informativa per i cittadini toscani per richiamare l'attenzione sul rischio che il consumo indiscriminato e disattento del ben pubblico acqua comporta in questo particolare momento;

Vista la nota pervenuta dall'Ente Gestore ASA spa Prot. n.3874/15, con la quale viene rappresentata la necessità di procedere alla sensibilizzazione della popolazione ad un uso più responsabile dell'acqua potabile, onde diminuirne il consumo indiscriminato;

Ravvisata la necessità di procedere all'emissione di ordinanza con divieto di utilizzo di acqua potabile per usi diversi da quello del consumo umano;

Considerato che nel periodo estivo si prevede un aumento considerevole della popolazione anche non residente, per cui le attuali disponibilità potrebbero non garantire una erogazione adeguata;

Ritenuto che la carenza idrica, oltre alle naturali cause, ha origine nell'eccessivo consumo, a volte indiscriminato degli utenti che, con un eccessivo e continuo prelievo, non consentono il raggiungimento di un livello sufficiente nei serbatoi principali;

Ravvisata la necessità di regolamentare l'utilizzo ed il consumo dell'acqua potabile della rete idrica dell'intero territorio comunale, al fine di garantire una soddisfacente erogazione a tutte le utenze presenti;

Ritenuto a tal fine, a tutela di una costante erogazione, impedire abusi di qualsiasi genere onde assicurare, per quanto possibile, il minimo indispensabile di approvvigionamento idrico per gli usi domestici;

Considerato che il possibile aggravamento della crisi idrica, con particolare riferimento ai mesi estivi di maggiore affluenza turistica, potrebbe generare problemi di carattere igienico-sanitario;

Rilevata la necessità, a tutela della salute pubblica, di dover sensibilizzare l'opinione pubblica ad un uso parsimonioso della risorsa idrica e qualora ne ricorrano i presupposti a vietarne l'utilizzo per usi diversi da quelli domestici e potabili quali ad esempio il lavaggio di automobili o piazzali, l'irrigazione di orti o giardini o qualunque altro uso improprio;

Visto l'art. 5 della legge n. 36/1994 e ss.mm. e ii. in cui vengono date disposizioni volte a favorire la riduzione dei consumi e l'eliminazione degli sprechi;

Visto l'art. 50 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; copia informatica per consultazione

ORDINA

A tutta la cittadinanza e su tutto il territorio comunale, con decorrenza immediata e fino al 30 settembre 2015: ? di fare uso parsimonioso della risorsa acqua limitandone al massimo gli sprechi; ? il divieto di utilizzo dell'acqua potabile per usi diversi da quello igienico, sanitario e domestico ed in particolare l'uso per lavaggio di cortili o piazzali, lavaggio privato di veicoli a motore, irrigazione e annaffiatura senza adeguati accorgimenti di prati o giardini, riempimento di vasche ornamentali e/o da giardino e di piscine;

DISPONE

Che la presente ordinanza oltre ad essere affissa all'Albo pretorio comunale venga affissa nei luoghi di maggior frequentazione, pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Campo nell'Elba e trasmessa alla Polizia Municipale e al Comando della Stazione dei Carabinieri di Campo nell'Elba. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente ordinanza.

RENDE NOTO

I trasgressori saranno puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria nella misura prevista dalle norme vigenti in materia (fino ad € 500,00). Contro il presente atto è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana entro 60 giorni dalla data di emissione e pubblicazione o in alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 17 Luglio 2015 13:28 )
 

“Stato di Emergenza Regionale” – Avvio procedura di segnalazione danni –

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Comune di Campo nell'Elba   
Mercoledì 11 Marzo 2015

E’ stata avviata la procedura di segnalazione danni circa l’evento (forte vento) che ha interessato il Comune di Campo nell'Elba giovedì 5 marzo 2015. La procedura interessa ovviamente solo gli immobili rimasti danneggiati a seguito di tale evento.

Per effettuare la segnalazione danni dovrà essere presentata, entro e non oltre venerdì 3 aprile 2015, direttamente all’Ufficio Tecnico del Comune di Campo nell'Elba - Piazza Dante Alighieri  -  oppure inoltrata a mezzo posta elettronica certificata ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo ), apposita scheda e, in dettaglio:

  • scheda “B” se trattasi di segnalazione danni per “privati
  • scheda “C” se trattasi di segnalazione danni ad “attività produttive

Entrambe le schede sopra citate sono scaricabili in formato .DOC direttamente da questa pagina web oppure possono essere ritirate direttamente presso l'Ufficio Segreteria Amministrativa - negli orari di apertura.

Si ricorda che la presentazione della scheda non costituisce riconoscimento automatico di eventuali contributi. Tali contributi, eventualmente, verranno stabiliti dalla Regione Toscana una volta ricevute tutte le segnalazioni danni da parte di tutti i Comuni coinvolti.

Si ricorda inoltre che, nel caso dovesse venir riconosciuto un contributo ai soggetti segnalanti, i medesimi dovranno certificare quanto dichiarato (a mezzo di scheda “B” o “C”) con apposita perizia redatta da un tecnico abilitato ed iscritto ad un albo professionale, a loro cura e spese.

Scheda B "danni a privati"

Scheda C "danni ad attività"



Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 11 Marzo 2015 17:20 )