Sei qui: Home

AVVISO PUBBLICO (ART. 18 R.C.N. e ART. 5 del REGOLAMENTO DELLE AREE DESTINATE ALLA BALNEAZIONE)

PDF Stampa Invia per E-mail
Giovedì 04 Febbraio 2016

Oggetto: Richiesta di Concessioni Demaniali marittime, allo scopo di svolgere l’attività di noleggio natanti e/o diving – stagione balneare 2016.


IL RESPONSABILE AREA DEMANIO

Con la presente, in doveroso svolgimento del procedimento di cui all’oggetto, visto l’art. 18 del Regolamento di Esecuzione del Codice della Navigazione ed alla luce della vigente normativa in materia di trasferimento di funzioni amministrative;

Visto l’art. 5 comma 2 e 3 del Regolamento delle aree destinate alla balneazione approvato con Delibera di C. C. n. 20 del 27/03/2013;

Vista la Delibera della Giunta Comunale n. 3 del 21/01/2016 avente ad oggetto: Individuazione delle Concessioni Demaniali stagionali per lo svolgimento dell’attività di noleggio e/o diving – stagione balneare 2016”;

ORDINA

La pubblicazione, per un periodo di 20 gg., delle domande per l’ottenimento di concessioni demaniali marittime, aventi ad oggetto lo svolgimento dell’attività di noleggio natanti e/o diving – stagione balneare 2016.;

I giorni di inizio e fine pubblicazione sono i seguenti: dal 4.02.2016 al 24.02.2016;

INVITA

Pertanto, coloro che potessero avervi interesse a presentare per iscritto, redatte su apposito modello ministeriale D1, domanda per l’ottenimento di Concessione Demaniale;

Detto termine vale anche per la presentazione delle osservazioni che riterranno opportune a tutela dei loro eventuali diritti.

Può essere presa visione della documentazione presso l’Ufficio Demanio nei giorni 10 – 11 – 17 – 18 e 24 Febbraio 2016, dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

IL RESPONSABILE AREA TECNICA

Ing. Alessandro Schezzini

 

PULIZIA E MANUTENZIONE DI TERRENI, RIPE, FOSSI E CANALI

PDF Stampa Invia per E-mail
Mercoledì 09 Dicembre 2015
IL SINDACO
CONSIDERATO che non tutti i proprietari ed i conduttori di terreni prospicienti aree pubbliche o di pubblico passaggio provvedono ad una adeguata manutenzione del verde, delle ripe e dei canali di scolo delle acque meteoriche nei propri fondi;
DATO ATTO che la presenza di terreni incolti può dare origine all'accumulo di rifiuti, alla proliferazione di ratti ed all'aumento del rischio di incendi, oltre che a sminuire il decoro delle aree attigue, e che l'ostruzione dei canali di scolo può determinare una tracimazione delle acque o situazioni di rischio igienico dovute al ristagno delle stesse;
RICONOSCIUTO altresì che l'incuria di cui sopra può rendere poco visibile o nascondere la segnaletica stradale, la pubblica illuminazione o restringere la carreggiata delle strade;
RITENUTO pertanto necessario adottare opportuni provvedimenti per prevenire potenziali situazioni di pericolo o di danno alla salute pubblica, oltre che di pregiudizio all'immagine ed al decoro cittadino;
PRESO ATTO che il presente provvedimento è rivolto alla generalità delle persone e che pertanto non è necessaria la previa comunicazione di avvio del procedimento ai sensi dell’art. 7 della Legge 241/90 e ss.mm.e ii.;
RITENUTO sussistere motivi pregiudizievoli anche di carattere igienico sanitario e di degrado ambientale;
PRESO ATTO dell’avvenuta preventiva comunicazione al Prefetto di Livorno;
VISTI:
  • il D.Lgs. 267/2000 "Testo unico degli Enti Locali", in particolare gli artt. 50 e 54;
  • l’Art. 225 del D.Lgs N. 152/2006;
  • il D.Lgs. 285/1992 "Nuovo Codice della Strada", in particolare gli artt. 4, 29, 30, 31, 32;
  • il DPR 495/1992 "Regolamento di esecuzione ed attuazione del Nuovo Codice della Strada", in particolare gli artt. 25, 26, 27 e 70;
  • gli Artt. 449 e 650 del Codice penale;
  • la L. 241/1990 "Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi";
anche in qualità di Autorità di Protezione civile,
ORDINA
Ai proprietari di terreni a qualsiasi uso destinati ed a coloro che siano possessori, conduttori o fruitori degli stessi, di eseguire i sotto elencati interventi di pulizia e manutenzione:
  • di provvedere al taglio dell'erba, alla cura della vegetazione ed al taglio delle radici, dei rami e delle siepi prospicienti o che aggettano sulla viabilità o su aree pubbliche o di pubblico passaggio o che possano provocare danno alle medesime, rimuovendo il materiale di sfalcio ed i rifiuti eventualmente presenti e verificando che sia garantita la corretta visibilità della segnaletica stradale.
  • di provvedere allo spurgo e pulizia dei fossi e dei canali di scolo delle acque meteoriche, così da favorire il regolare deflusso delle stesse e la loro immissione nei fossi e/o scarichi principali;
Tali interventi dovranno essere eseguiti e ripetuti ciclicamente ogni qual volta se ne ravvisi la necessità e comunque con un numero minimo di tre cicli di opere da effettuarsi secondo le scadenze:
  • Primo ciclo: entro il 15 Aprile
  • Secondo ciclo: entro il 15 Luglio
  • Terzo ciclo: entro il 15 Ottobre
AVVERTE
Che le trasgressioni alla presente Ordinanza, salvo che non costituiscano più grave reato, saranno punite con la sanzione Amministrativa prevista dalla normativa vigente di €250,00 (duecentocinquanta/00), oltre alla denuncia alla Procura della Repubblica ai sensi dell'articolo n°650 del Codice Penale per inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità.
In caso di inottemperanza a quanto sopra ordinato il Comune potrà procedere direttamente d’ufficio alla eliminazione del pericolo con azioni in danno per il recupero delle spese anticipate e fatta salva la comminazione di ogni altra natura.
Qualsiasi danno dovesse verificarsi a causa del mancato adempimento degli interventi previsti nella presente Ordinanza sarà direttamente risarcito dagli inadempimenti unitamente a tutte le spese che verranno sostenute da questa Amministrazione.
Che l'Amministrazione Comunale si riserva in ogni caso di rinnovare la presente ordinanza a carico del singolo soggetto inadempiente, nonché di procedere all'esecuzione d'ufficio con addebito di spesa al medesimo soggetto.
DISPONE
Che la presente Ordinanza sia immediatamente esecutiva a far data dalla pubblicazione sull'Albo Pretorio online del Comune di Campo nell’Elba e sia resa nota alla cittadinanza con le consuete forme di pubblicità e mediante affissione nelle bacheche comunali dislocate sul territorio comunale e in luoghi di pubblica visibilità.
Che la presente Ordinanza venga trasmessa al Responsabile della Gestione Associata Intercomunale di Polizia Municipale e al responsabile Area Tecnica affinché si provveda alla vigilanza e all’osservanza del presente provvedimento.
INFORMA
Ai sensi egli artt. 22 e seguenti del Capo V della L. 241/1990, la documentazione e la normativa citata in premessa possono essere consultate in orario di apertura al pubblico presso la Segreteria del Sindaco/Area Amministrativa.
Contro la presente ordinanza è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana entro 60 giorni dalla pubblicazione oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni dalla pubblicazione.
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 09 Dicembre 2015 15:58 )
 

ERRATO SOLLECITO TARI 2014

PDF Stampa Invia per E-mail
Venerdì 09 Ottobre 2015
ERRATO SOLLECITO TARI 2014
Si informano i contribuenti del Comune di Campo nell'Elba che, a seguito di un disguido informatico, sono stati inviati alcuni solleciti parzialmente errati inerenti la TARI 2014. Si precisa che trattandosi di semplice avviso di sollecito i cittadini che hanno già provveduto al pagamento potranno presentare le comunicazioni/rettifiche entro il 31 Dicembre dell'anno in corso. Presso l'Ufficio Protocollo e Tributi è presente il modulo prestampato attraverso il quale comunicare i corretti pagamenti effettuati. Gli uffici comunali sono a completa disposizione per chiarire ogni aspetto. L'Ufficio Tributi è aperto Lunedì-Mercoledì-Venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.
L'Ufficio Protocollo è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e il martedì e il giovedì dalle ore 14.30 alle ore 17.30.
Le comunicazioni in merito ai pagamenti già effettuati possono essere inviate anche tramite e-mail (PEC) a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo o via fax al numero: 0565/976921.
L'Amministrazione Comunale si scusa per il disagio arrecato.
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 15 Ottobre 2015 09:37 )